Verso Casa: Diario di Viaggio

china town bkk

(8-9 agosto 2012) Ogni viaggio giunge al termine. Anche il nostro. E poi, la casa è fatta per tornare, o no? Siamo in un mix emotivo tra dispiacere per i luoghi che stiamo abbandonando, stanchezza e un pizzico di contentezza per il ritorno in patria. Dopo la meraviglia e le meraviglie di Angkor Wat, ritorniamo a Bangkok. Ci salutiamo con i nostri amici, con cui siamo stati benissimo e andiamo incontro all’ultimo giorno dentro Bangkok. Sarà veramente un “andare incontro”, perchè ancora non sappiamo ciò che ci aspetta…

Infatti, dopo aver dedicato l’intera mattinata e buona parte del pomeriggio allo shopping, vogliamo prendere un taxi per arrivare tranquilli in albergo, prendere gli zaini e con calma dirigerci in aeroporto… ma abbiamo fatto male i nostri calcoli. Capitiamo in piena “traffic jam” a Bangkok e non vi potete immaginare cosa ciò significhi: prendete il traffico di Roma e moltiplicatelo per cinque volte. In più piove. Quando la situazione è questa a Bangkok i tassisti si rifiutano di accompagnarvi, a meno di ricevere un lauto compenso anticipato, più altri soldi a fine corsa e senza accendere il tassametro! Noi non accettiamo e tutti i tassisti, sottolineiamo tutti, si rifiutano di prenderci a bordo. Proviamo quindi a piedi, ma giriamo in tondo, fino a sbucare nel quartiere di China Town: il caos è totale. Come spiegarvi China Town in piena traffic jam? Immaginate delle montagne russe con molti negozi e molta, molta, gente. E ora, immaginate il monsone che imperversa, le auto nel traffico che non si muovono di un millimetro, i marciapiedi affollatissimi di gente varia, carretti, ombrelli, buste… e mentre voi immaginate, noi ci siamo dentro fino al collo. Ora. Abbiamo l’aereo tra pochissime ore. Panico…

Per fortuna troviamo un tassista che accetta di accompagnarci ad un prezzo ragionevole. Ci muoviamo a passo di lumaca e riusciamo giusto ad avvicinarci all’hotel. Scendiamo al primo punto utile e via di corsa a prendere gli zaini. Quando saliamo sul trenino che ci porta all’aeroporto non ci sembra vero! Ce l’abbiamo fatta.

Il nostro viaggio giunge alla fine. Come ogni fine che si rispetti, ci vorrebbe una morale, o quantomeno un lieto fine. Noi non possediamo nessuna di tutte e due, ma abbiamo una conclusione: il Viaggio è interiore, più che geografico, e serve soprattutto ad acquisire consapevolezze. Viaggiate… più che potete e appena potete! Non importa dove 😉

Annunci

Informazioni su ChiuriTrip

www.chiuritrip.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Diario Thailandia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Verso Casa: Diario di Viaggio

  1. Nishant ha detto:

    E questo è perchè fate sempre le cose all’ultimo, vè? (scherzo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...