Vientiane – Bangkok: Diario di Viaggio

(3-4 agosto 2012) Sveglia presto e zaino in spalla: ci aspetta un lungo viaggio fino alla Cambogia! Lungo il tragitto ritorneremo a Bangkok per incontrare Giuseppe e Francesca, una coppia di amici in viaggio di nozze, con cui continueremo il viaggio insieme. Siamo molto contenti di vederli! Adesso, da Vientiane, per tornare in Thailandia, dobbiamo attraversare il famoso Friendship Bridge, il primo ponte che il Laos, geloso della propria indipendenza, ha fatto costruire dopo anni e anni di tentativi da parte dei thailandesi.

La traversata sul ponte è rapida, dura solo 15 min! Ci ritroviamo dall’altra parte del Mekong, a Nong Khai, con già un pò di nostalgia per il pacifico Laos e molte ore di treno notturno per raggiungere Bangkok. David, un ragazzo svedese, ci terrà buona compagnia per quasi tutto il viaggio. Ha 25 anni e non è la prima volta che viaggia da solo in Indocina…il suo bagaglio? Uno zainetto! Intanto il viaggio in treno trascorre e l’aria condizionata incredibilmente forte inizia a dare i suoi peggiori effetti sulla gola di Cri. 

Smog, caldo, umidità, odori di tutti i tipi: in una sola parola Bangkok. Salutiamo il nostro amico svedese e prendiamo un taxi per l’ostello. Rispetto a quello che abbiamo testato fin’ora nel viaggio il rapporto qualità-prezzo degli alloggi di Bangkok lascia sempre molto a desiderare…infatti anche questo ostello ci delude abbastanza, ma siamo troppo stanchi per trovarne uno nuovo e ci accontentiamo. Ci diamo giusto una rinfrescata e usciamo a fare colazione.

Siamo due zombie. In più, la giornata sarà veramente piena: dobbiamo incontrarci tra un paio d’ore con i nostri amici e poi visitare il mercato di Chatuchak.

Eccoci arrivati al famosissimo week-end market. Un vero delirio. Porta Portese in confronto è nulla. Girando tra i banchi, a dir la verità, ci stupisce il fatto che la merce in vendita non sia poi così tanto “local” come c’eravamo immaginati. Ma, a parte ciò, possiamo riconoscere che qui gli acquisti sono davvero convenienti, in particolare per i professionisti dell’import-export fai da te:-).  Pensate che i prezzi sono tali da giustificare la presenza nel mercato di un punto di servizio spedizione DHL in tutto il mondo. Tenetene conto se doveste capitarci! Considerando anche che il tempo, in questo posto affollatissimo, vola.

Riusciamo a concludere la giornata, con un’incursione al Lebua Hotel, in cui alloggiano i nostri amici: uno degli hotel più prestigiosi di Bangkok dal cui ultimo piano (64°) strappiamo la vista di un panorama mozzafiato.

Calcolando che la notte prima abbiamo viaggiato in treno, è quasi da due giorni che non dormiamo e domani mattina  sveglia alle 5:45, perchè abbiamo il pullman per la Cambogia. Buonanotte 😉

Annunci

Informazioni su ChiuriTrip

www.chiuritrip.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Diari Indocina, Diario Thailandia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...