Vang Vieng – Vientiane: Diario di Viaggio

(1-2 agosto 2012) A malincuore abbandoniamo Luang Prabang, che ci ha offerto pace e relax. Ci dirigiamo verso la capitale del Laos, Vientiane. Però, prima facciamo tappa in una città molto particolare: Vang Vieng. Ci raccontano che è una specie di parco giochi a cielo aperto e non possiamo che confermare.

Il viaggio per raggiungerla è un pò tortuoso, ma ci divertiamo. Accompagnati, come sempre, da una natura lussureggiante, godiamo di tutto ciò che accade lungo il tragitto: vediamo animali e bambini semi nudi che sbucano all’improvviso, donne sull’uscio delle capanne lavorare i raccolti, e percorriamo talvolta pezzi di strada molto fangosa e senza l’asfalto, in cui il bus quasi sprofonda. Le ore di strada sono tante, ma il paesaggio è spettacolare, uno dei più belli di tutto il viaggio. Una volta raggiunta Vang Vieng, trovare una sistemazione è ancora più facile che a Luang Prabang. Anche qui il turismo è spinto, anzi… molto spinto!

Vang Vieng è famosa per le sue attività goliardiche che, per la maggior parte, si svolgono lungo il suo fiume, il Nam Song: dal kayaking, al tubing, fino all’arrampicata e alle saune. Ogni sera ci sono feste: alcool e droghe scorrono a fiumi. Si può affermare che Vang Vieng costituisca un eccezione alla vita notturna laotiana. Anche perchè qui, di laotiano, c’è ben poco. E’ tutto proteso al divertimento, ma di tipo occidentale. E’ come andare ad uno dei nostri rave, ma in mezzo ai tropici. Per carità, divertente, ma non sappiamo fino a che punto interessante. Comunque le bellezze naturali rimediano a queste “storture” turistiche. Ve lo possiamo assicurare: sono fantastiche!

Il giorno dopo, rischiando quasi di perderlo, saliamo sul pullman diretto a Vientiane. Qui la strada è più tranquilla e, a dirla tutta, anche più noiosa. La città ci sembra la meno interessante di tutte quelle visitate nel Laos, capitale di un paese che da pochi anni scorge l’occidente, Vientiane è una città dormiente sulle rive del Mekong. A onor del vero, però, dobbiamo specificare che non abbiamo avuto il tempo materiale per poterla apprezzare in pieno, perchè siamo rimasti a malapena un giorno.

Ecco le foto di questa parte di viaggio. Enjoy 😉

Annunci

Informazioni su ChiuriTrip

www.chiuritrip.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Diario Laos e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...